Le dieci migliori mete turistiche europee in cui volare tra cui Praga, Firenze e Lisbona

da , il

    Le dieci migliori mete turistiche europee in cui volare sono state scelte dal prestigioso sito European Consumers Choice, che ogni anno chiede ai viaggiatori di tutta Europa di stilare una classifica delle migliori destinazioni del continente in cui viaggiare in aereo: così nasce la classifica European Travellers Choice, che ci dà preziosi consigli sulle città imperdibili da visitare nel vecchio continente. Nella classifica troviamo ben due città portoghesi, Porto e Lisbona, ma anche capitali dell’Europa centrale come Berlino, Vienna, Praga e Budapest, e non ci sorprendiamo troppo di trovare anche una splendida città italiana.

    Le sorprese invece arrivano con Dubrovnik, città che giace sulla costa della Croazia, molto famosa per il suo centro storico e per essere diventata una frequentatissima località balneare, e con Bruxelles ed Edimburgo, due splendide città europee che spesso sono dimenticate dai flussi turistici, che tendono a preferire le più classiche capitali. Ma come vedremo, ognuna di queste città merita di essere visitata per caratteristiche uniche ed affascinanti.

    1. Porto, Portogallo

    La prima meta europea della nostra classifica è Porto, o Oporto, in Portogallo: questa antica città sul fiume Douro è una meta che molti non conoscono, ma che può regalare una vacanza indimenticabile grazie ai suoi splendidi paesaggi, al suo vivace centro storico, al suo ottimo vino (il porto appunto, di cui si possono anche fare delle degustazioni all’interno delle cantine), alla cucina tipica da provare in qualche trattoria lungo il fiume, e al calore dei suoi abitanti. La parte più antica di Porto è appunto la città vecchia, o Ribeira, che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si affaccia sul Douro; sul fiume si può anche ammirare il suggestivo ponte di ferro progettato da Gustave Eiffel, sia dalla riva che tramite un tour in battello, che vi farà scoprire la città da un’altra prospettiva. Oltre a ciò, non perdetevi la splendida Cattedrale da Sé, la Avenida dos Aliados, il corso principale in pieno centro città, sempre affollatissimo, e Vila Nova de Gaia, la patria del pregiato vino locale.

    2. Vienna, Austria

    La città di Vienna è una delle capitali europee che meglio hanno conservato le testimonianze degli sfarzi imperiali, ed hanno saputo integrarli armoniosamente con la modernità: sarà proprio per questo, forse, che Vienna è una delle prime città del mondo per la qualità della vita. La città, attraversata dal Danubio, è famosa per le molteplici attrazioni storiche che la caratterizzano, come il Duomo di Santo Stefano nel centro storico, uno dei simboli della città, il magnifico e regale Castello di Schönbrunn, casa imperiale degli Asburgo, il Rathaus, ossia il municipio di Vienna, uno straordinario esempio di architettura neogotica, e il complesso dell’Hofburg, sede del potere austriaco per oltre sei secoli. Ovviamente, non bisogna dimenticare l’architettura moderna, che trova alcuni esempi nella Millennium Tower e nella Donauturm, la torre televisiva di Vienna.

    3. Dubrovnik, Croazia

    Dubrovnik, o Ragusa in italiano, è diventata negli ultimi anni una gettonata meta turistica frequentata da vacanzieri di tutta Europa: il suo centro storico, inserito nel Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, è molto affascinante e suggestivo per le sue strette vie che confluiscono nello Stradun, la via principale, ma è conosciuto soprattutto dai più giovani per essere il centro della vivace vita notturna di Dubrovnik, che si sviluppa anche sulle spiagge tra locali alla moda, ristoranti e discoteche aperte fino all’alba. Questa perla del Mediterraneo è quindi la meta ideale per chi cerca una vacanza all’insegna del divertimento ma anche di sole, mare e spiagge, a prezzi anche piuttosto convenienti.

    4. Praga, Repubblica Ceca

    Praga, una città relativamente piccola per essere una capitale europea, racchiude al proprio interno tutto l’incanto e il fascino che molte altre città più grandi non riescono a concentrare in poche vie o nel centro storico: divisa tra i principali quartieri di Staré Mesto, la Città Vecchia, e Nové Mesto, la Città Nuova, è fantastica da visitare a piedi, per scoprire tutta la sua bellezza e la sua magia. Il simbolo della città è il Ponte Carlo, il più antico di Praga, che con le sue statue in stile gotico unisce la Città Vecchia con il quartiere di Malà Strana, separati dal fiume Moldava; le piazze principali invece sono la Piazza della Città Vecchia, nella quale si trova l’Orologio Astronomico, un altro importante simbolo di Praga, e la Piazza San Venceslao, la più grande ed animata della città ad ogni ora del giorno e della notte. Anche il Castello di Praga è un importante monumento e simbolo della città ceca, e una visita a questa antica dimora reale è imperdibile, proprio come una passeggiata nel suggestivo Vicolo d’Oro, fatto di piccole casette variopinte.

    5. Bruxelles, Belgio

    Bruxelles magari non farà parte delle città europee maggiormente visitate, ma è sicuramente una capitale tutta da scoprire: in questa città frequentata da moltissimi giovani, sia locali che turisti, si respira un’elettrizzante aria multiculturale grazie alla presenza del Parlamento Europeo e di tutti gli uffici ad esso collegati. Il centro della città è costituito dalla Grand-Place, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, considerata tra le più belle piazze del mondo: un insieme eclettico ma armonioso di stili architettonici la circonda con i magnifici palazzi che fungevano da sedi delle corporazioni delle arti e dei mestieri, dominati dallo splendido Hôtel de Ville di Bruxelles. La piazza, per la sua bellezza e il suo fascino, ospita anche numerosi eventi, il più celebre dei quali è il Tapis de Fleurs, un tappeto di fiori che ne ricopre tutta la pavimentazione. Imperdibili in città anche l’Atomium, simbolo di Bruxelles e del Belgio, una costruzione risalente all’Esposizione Universale del 1958, il Manneken-Pis, un piccolo folletto che fa la pipì, vero simbolo ironico di Bruxelles, e i quartieri in cui si può ammirare l’Art-Nouveau.

    6. Berlino, Germania

    Quando si va a Berlino, la prima impressione è di non trovarsi più in Europa, ma oltre oceano: la città, completamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata infatti ricostruita in uno stile modernissimo che la rende una capitale unica nel suo genere in tutto il nostro continente. Certo, oltre agli edifici avveniristici e ai grattacieli, come la Torre della Televisione, che si staglia sullo skyline della città, o la fantastica Potsdamer Platz, una piazza al coperto piena di ristoranti, bar, cinema, negozi e sedi di aziende internazionali come la Sony, ci sono anche monumenti che ricordano la storia passata di Berlino, a partire dal suo muro, che l’ha dolorosamente divisa dal 1961 al 1989, ed oggi è solo in parte visibile e classificato come monumento storico nella Bernauerstrasse. La Porta di Brandeburgo, imponente e maestosa, è il simbolo della città, ed una visita per ammirarla è irrinunciabile, come imperdibili sono anche il Rathaus, il municipio, e l’Isola dei Musei, in cui si trovano tra gli altri l’Altes Museum e il Pergamon Museum.

    7. Budapest, Ungheria

    Budapest è una città maestosa ed elegante, una capitale nello stile dell’antica mitteleuropa proprio come Praga e Vienna, ma è stata definita la più bella città sul Danubio, forse grazie alle molteplici influenze lasciate da tutti i popoli che l’hanno dominata, che l’hanno resa quindi unica; per esempio, la cucina speziata viene dal dominio turco, mentre gli edifici barocchi sono un’eredità dell’impero austro-ungarico. I suoi quartieri Buda, Pest ed Obuda divennero un’unica città solo a partire dal 1873, e sono unite dal Ponte delle Catene e da altri 7 ponti: Buda rappresenta la parte nobile ed antica della città, mentre Pest è il suo cuore moderno ed innovativo. Tra i monumenti imperdibili della capitale ungherese troviamo il magnifico Castello di Buda, il Parco delle Statue, una sorta di parco della memoria dove sono conservate tutte le statue delle figure più significative del comunismo, i Bagni Termali e la Grande Sinagoga di Budapest, nel cuore di quello che era stato il ghetto ebraico, che può contenere fino a 3.000 persone.

    8. Lisbona, Portogallo

    Ecco che nella nostra classifica troviamo un’altra città del Portogallo, niente meno che la capitale, Lisbona: questa città così allegra e solare ha moltissimo da offrire ai suoi visitatori. Il simbolo della città è la Torre di Belém, Patrimonio dell’Umanità UNESCO risalente al XVI secolo, che serviva a sorvegliare l’entrata al porto della città sul fiume Tejo; la costruzione è unica nel suo genere, realizzata in stile manuelino con influenze gotico-bizantine. Altri importanti monumenti e luoghi di interesse sono il Castelo de Sao Jorge , nell’antico quartiere dell’Alfàma, il Monastero dos Jerònimos, un altro esempio di architettura manuelina, il quartiere di Belém, e la Praça Marquês de Pombal, dalla quale si estende il Parco Eduardo VII, il più grande della città. Ma oltre alle attrattive turistiche più conosciute, se siete in vacanza con i vostri bambini a Lisbona ci sono molte divertenti attività da fare insieme, come una visita all’Oceanario e al planetario, una giornata al parco divertimenti e visitare musei diversi dal solito, come il Museo della Marionetta.

    9. Firenze, Italia

    Ed ecco finalmente anche una città italiana nella nostra classifica, e quale città: la rinascimentale Firenze attira milioni di turisti da tutto il mondo ogni anno grazie alla bellezza e alla maestosità dei suoi monumenti, e all’aria frizzante che si respira nelle vie del suo centro storico. Per una visita nella culla del Rinascimento, come non menzionare la famosissima Piazza San Giovanni, con il Duomo di Santa Maria del Fiore sovrastato dalla Cupola del Brunelleschi, il Battistero e il Campanile di Giotto. Piazza della Signoria è un altro importantissimo centro della città per i suoi edifici storici: su di essa si affacciano il Palazzo Vecchio e la Loggia, ed attraversandola si giunge alla famosissima Galleria degli Uffizi, una collezione di opere di inestimabile valore e bellezza che vanno da Leonardo a Michelangelo, da Giotto a Tiziano e da Raffaello a Botticelli. Il Ponte Vecchio è il simbolo della città, ed una passeggiata tra le sue botteghe di orafi e gioiellieri è imperdibile; attraversandolo si arriva a Palazzo Pitti e ai Giardini di Boboli, altre due attrazioni uniche ed affascinanti.

    10. Edimburgo, Inghilterra

    Pur essendo l’ultima città della classifica European Traveller’s Choice, la magica Edimburgo è una città magica, ricca di storia e di imperdibili festival durante tutto l’anno, come l’Edinburgh Festival Fringe, dedicato al teatro, alla commedia, alla danza e agli artisti di strada, o il Military Tattoo di Edimbirgo, uno spettacolo unico in cui militari e civili si riuniscono per 90 minuti di musica, storia e danza davanti allo splendido Castello di Edimburgo, che sorge su una rocca e domina la città. La Old Town è il centro storico della città, con il Royal Mile che collega il Castello di Edimburgo al regale Holyrood Palace: sul Royal Mile si affacciano proprio alcuni degli edifici più importanti della città, come la Cattedrale di Sant’Egidio, la chiesa principale della città, mentre altri edifici del centro storico sono il Museum of Scotland, la University of Edinburgh e la Scottish National Library. La New Town è invece la parte più nuova della città, perchè mentre la Old Town risale al medioevo, essa fu costruita intorno al XVIII secolo; entrambi i quartieri fanno parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.