Le 5 destinazioni imperdibili prima della fine del 2010

da , il

    Le 5 destinazioni imperdibili prima della fine del 2010

    Il New York Times ha lanciato una classifica che stuzzicherà la vostra voglia di partire: tra le mete più glamour del 2010 ecco le 5 destinazioni imperdibili da visitare prima della fine dell’anno.

    Da un’algida regina del Nord Europa come Copenhagen, quest’anno al top del mondo gastronomico con il ristorante primo classificato nel globo a destinazioni non ancora lambite dalle grandi folle, quali Seul e Mysore: il New York Times ha stilato una classifica con le mete più hot del momento.

    Se le scintillanti mete vacanze dell’estate 2010 non vi sono bastate, meditate di prendervi un ulteriore periodo di relax…

    Ecco le 5 destinazioni imperdibili prima della fine del 2010

    Spiagge bianche e elefanti in Sri Lanka

    Sri Lanka: la preziosa isola al largo delle coste indiane si aggiudica il primo posto nella classifica del New York Times.

    Lo Sri Lanka è stato devastato dall’immane sciagura della guerra civile, senza contare lo tzunami, che ha rischiato di travolgere e distruggere per sempre luoghi avvolti nella magia di una bellezza antichissima. Tuttavia oggi il paese può vantare di nuovo paradisi naturali disegnati da lunghe spiagge bianche e animali selvaggi in libertà, accessibili al turismo internazionale.

    Aperitivo in Patagonia

    Piccante quanto affascinante destinazione del Sud America, la Patagonia presenta chilometri pressoché inesplorati di paesaggi sterminati e…. ottimi vini.

    Era già conosciuta da un autore della generazione beat come Bruce Chatwin, che la percorse quando era ancora paese avvolto da una jungla sibillina e misteri inesplorati, ma ora la Patagonia è al centro di un interesse sempre più diffuso, per i paesaggi splendidi e una natura dove sono moltissimi gli sport da praticare. Inoltre, da circa dieci anni gruppi di viticoltori hanno dato origine alla coltivazione dell’uva, che oggi produce un prezioso nettare profumato di cui inebriarsi nell’ora del tramonto.

    A Seoul capitale del design

    Capitale della Corea del Sud, Seoul è stata nominata Capitale Mondiale del Design nel 2010. Anni fa questa metropoli d’Oriente ha accolto le Olimpiadi, rimaste celebri nella Storia, ma da oggi assurge nell’olimpo del design con un posto del tutto privilegiato.

    Qui potrete cercare gli ultimi oggetti elaborati dalle menti più creative, conoscere i designers del momento e lasciarvi stupire dalla visione delle ultime tendenze in atto: Seoul al momento sta diventano uno dei più fertili laboratori di arte e design a livello mondiale.

    In pellegrinaggio a Mysore

    Mysore in India vi accoglierà tra natura, acqua e un’aura mistica dove potrete tuffarvi alla ricerca della spiritualità sulle orme degli antichi maestri yogi.

    I pellegrinaggi sono da sempre una delle rotte turistiche più intramontabili, seguiti da migliaia di fedeli e oggi praticati anche semplicemente da chi desideri intraprendere un discorso con se stessi, fatto di meditazione e di un orizzonte spirituale da approfondire.

    L’India attualmente è capace di offrire mete cardine, esito di una storia millenaria e una filosofia che attraversa i territori più sconosciuti della menta, per questo luoghi come Mysore e ashram dove praticare lo yoga diventano sempre più ricercati anche dal turismo occidentale.

    A Copenhagen patria eco-friendly

    Copenhagen: la prima meta europea in classifica.

    La capitale danese è stata eletta la città più verde ed ecosostenibile d’Europa. Ovviamente la Danimarca non ha bisogno di presentazioni quando si parla di green philosophy e sostenibilità, tuttavia quest’anno Copenhagen può addirittura coronarsi dello scettro più verde: qui il green è coscienza civile e non tarderete ad accorgervene, a partire dalla cura dedicata a piante e parchi, fino all’organizzazione degli spazi cittadini e una certa atmosfera che potrete respirare ovunque.