Le 10 truffe ai turisti più comuni nel mondo

da , il

    Ogni vacanza dovrebbe essere sinonimo di relax, tuttavia capita sempre più spesso che turisti ingenui o poco attenti cadano nella tela ordita da abili truffatori. Ogni paese ha messo a punto diversi sistemi illeciti per fare soldi ai danni dei viaggiatori, per questo è fondamentale conoscere almeno le 10 truffe ai turisti più comuni nel mondo. Purtroppo sono migliaia le denunce che vengono segnalate alle autorità, senza contare tutte quelle che non vengono nemmeno rese note. Leggete dunque con attenzione le tecniche più diffuse e per il vostro prossimo viaggio, ricordate: occhi sempre ben aperti!

    Lancio del bambino

    Succede a Roma e per fortuna non si tratta di un vero bambino, bensì di un bambolotto. Può essere che qualcuno all’improvviso ve lo scagli tra le braccia e voi, presi dallo shock misto a panico, diventerete facile preda dei borseggiatori complici del lanciatore.

    Vestiti macchiati

    Può accadervi a Bueons Aires o a Rio de Janeiro: spesso ci sono persone che camminano per le vie del centro, pronte ad imbrattarvi di proposito i vestiti col ketchup, il gelato, o il pomodoro. Sono più prestigiatori che borseggiatori: con un’incredibile abilità, mentre si mostreranno disponibili a pulirvi la giacca o il pantalone, tra una scusa e un’altra, vi ripuliranno anche il portafogli!

    Macchina fotografica rotta

    Questo è un classico che può succedervi in qualsiasi parte del mondo: sarà capitato anche a voi che qualcuno che vi chiedesse di scattargli una foto, giusto? Se dopo lo scatto non vi è successo nulla, siete stati fortunati! In realtà circolano ovunque personaggi pronti a truffarvi: la macchina fotografica non funziona in partenza e quando voi non riuscirete a scattare la foto, lo sconosciuto vi accuserà di avergli rotto la macchina e vi chiederà una cifra da capogiro!

    Gioco delle tre carte per strada

    Napoli è senza dubbio la patria del gioco delle tre carte e altri trucchetti da strada. Tuttavia potete trovare abili giocolieri anche a Parigi, Barcellona e Londra. Non stupitevi dunque se lungo le strade trovate ammassi di gente attorno a costoro, piuttosto fate attenzione perché spesso il giocoliere porta con sé dei complici, finti turisti, che, guarda caso, vincono sempre. E’ fatto per indurre in tentazione…ma lasciate perdere, rischiate soltanto di ritrovarvi col portafogli alleggerito!

    La maledizione del rametto di rosmarino

    Potrebbe capitarvi a Madrid, Nuova Delhi o anche a Granada nel cuore del suo intricato mercato. Vi si avvicineranno delle donne mendicanti, che tenteranno di leggervi il futuro sulla mano o mettervi tra le mani un rametto di rosmarino, se non doveste accettare inizieranno a imprecarvi contro, maledicendo voi e i vostri cari.

    L’inganno dello spaccio

    A Koh Phangan, in Thailandia, tassisti e autisti di tuk-tuk, nel mentre della vostra corsa, potrebbero offrirvi della droga, soprattutto se siete diretti nei luoghi della movida. Fate attenzione, si tratta di una truffa: mentre accettate, spunterà un poliziotto che vi chiederà di pagare una multa salatissima.

    Tassisti furbetti

    In molti paesi del mondo bisogna fare attenzione ai tassisti. A Barcellona, come a Istanbul è facile imbattersi in tassisti sempre pronti a truffare il turista meno attento. Non abbassate mai la guardia, soprattutto in prossimità dei musei o delle attrazioni principali, vi spareranno prezzi inauditi! Informatevi sempre prima su quello che potrebbe essere il corretto compenso e la durata del tragitto. Sovente infatti allungano i percorsi, o scelgono strade particolarmente trafficate per aumentare la vostra spesa.

    Raggiri in hotel

    Anche tra le mura della propria stanza d’albergo non si è mai sicuri al 100%. Capita infatti, a Madrid e Barcellona, che si presentino alla vostra porta due individui, apparentemente distinti, che indossano la divisa del personale dell’hotel: potrebbero utilizzare diverse scuse, la più frequente è la necessità di effettuare un controllo della stanza per motivi di sicurezza. Voi, colti alla sprovvista, nella confusione non vi accorgerete nemmeno che vi avranno derubato di tutti i vostri beni di valore. Ricordatevi, prima di far entrare chiunque, chiamate la reception per verifica!

    Falso controllo dei documenti

    Capita spesso, soprattutto in Asia e America latina, che qualcuno vi chieda di controllare i vostri documenti. In molti paesi peraltro è obbligatorio circolare in possesso dei propri documenti d’identità, per questo la truffa ha quasi sempre esito positivo per i faccendieri. Con qualunque scusa di presunta irregolarità vi chiederanno mazzette per risolvere la questione…ovviamente si tratta di poliziotti corrotti o addirittura fasulli!

    Internet Cafè e spyware

    Pensavate che gli internet cafè si fossero estinti? E invece in molto paesi sono ancora molto diffusi e possono diventare teatro di insidiose truffe. Il rischio è che i computer siano dotati di programmi spyware capaci di recuperare i vostri dati. Fate dunque attenzione alle operazioni che dovete svolgere!