La Foresta Nera in Germania: cosa vedere tra natura e paesini pittoreschi

da , il

    La Foresta Nera è uno dei luoghi più suggestivi della Germania: ecco cosa vedere in un tour che tocchi le località più affascinanti di questa splendida e lussureggiante terra. Ma cominciamo con il dare delle coordinate più precise: la Foresta Nera (in tedesco Schwarzwald) si trova nel sud-ovest del paese, nella regione del Baden-Württemberg, e per la sua posizione è tra le zone della Germania con il clima più favorevole. Il suo territorio verdeggiante, un paradiso per gli amanti della natura, per gli sciatori e per i piloti di deltaplano, si estende da nord a sud per circa 150 chilometri ed è protetto da due parchi nazionali: il Parco Naturale della Foresta Nera centro-nord e il Parco Naturale della Foresta Nera sud, entrambi ricchi di boschi e prati in cui il colore verde si espande perdendosi all’orizzonte, ma anche di fiumi, cascate, laghetti, valli e romantici e pittoreschi villaggi. Vi siete mai chiesti come mai è stata chiamata “foresta nera”? Il motivo è semplice: la zona ha preso il nome dalle fitte foreste di abeti che crescono alle quote più elevate.

    Il punto di partenza ideale per gite ed escursioni che hanno come protagonista assoluta la natura, e anche la città più grande e capoluogo della Foresta Nera, è Friburgo: si tratta di una romantica cittadina ai piedi delle montagne ricca di casette pittoresche, stretti canali in cui scorre l’acqua che creano una piacevole atmosfera (i Bächle) e di monumenti medievali, come il Münster, la cattedrale gotica, e rinascimentali, come l’Università e la Kaufhaus, un edificio dalla facciata rossa che originariamente serviva ai commercianti come deposito per il sale e il vino. Se siete in questa graziosa cittadina quindi, una delle escursioni imperdibili è quella a Triberg, una piccola e caratteristica cittadina famosa per gli orologi a cucù, uno dei simboli della Foresta nera, e per le omonime cascate: la strada che collega le due città è spettacolare, e regala paesaggi indimenticabili ricchi di foreste e di piccoli villaggi ai piedi delle montagne, una vera e propria istantanea della Foresta Nera! Le cascate di Triberg sono tra le più alte della Germania, raggiungendo i 163 metri, e sono molto scenografiche poichè si sviluppano su sette livelli di roccia granitica: si possono visitare seguendo vari percorsi, dal più semplice al più articolato, ma si possono vedere in tutta la loro estensione solo da aprile ad ottobre.

    La Schwarzwaldstrasse, ovvero la strada che abbiamo appena nominato, non va solo da Friburgo a Triberg, ma si estende in un percorso ben più ampio: parte infatti da Baden Baden, la più nota località termale della Germania, ed arriva fino a Freudenstadt, dove si trova la piazza del mercato più grande di tutta la Foresta Nera. Baden Baden è il luogo ideale per chi cerca cure e relax, con le sue Terme di Caracalla, ma anche arte e cultura, all’interno di una città dinamica ricca di viali alberati e giardini, alberghi storici, casinò, teatri, ma anche antiquari, negozi di artigianato e caffetterie. Quindi, se avete in programma un tour della Foresta Nera in macchina, il nostro consiglio è non solo di fare una tappa a Baden Baden, ma anche, strada facendo, di fermarvi a Füssenun paio di giorni: questa località non si trova nella foresta nera, ma è l’ideale punto di partenza per poter visitare gli imperdibili ed affascinanti castelli bavaresi di Neuschwanstein e Hohenschwangau, che sono tra le mete turistiche più famose della Germania.

    Ma tornando al nostro tour, percorrendo la Schwarzwaldstrasse si incontrano due famosi laghi della Foresta Nera: il Mummelsee e il Titisee; il primo è un piccolo e tranquillo (ma molto affascinante) lago che si trova a poco più di 1.000 metri di altezza, mentre il secondo ha origine dalle acque del ghiacciaio Feldberg, che è anche la montagna più alta di tutta la Foresta Nera con i suoi 1.493 metri. E’ uno dei più bei laghi di tutta la regione, costeggiato da una fitta foresta che si può percorrere a piedi o in bici per immergersi totalmente nella natura ammirando il paesaggio che regala questo meraviglioso lago, che tra l’altro si può anche visitare con escursioni su barche a motore. Il Titisee da il nome ad una cittadina situata a nord-est del lago, ricca di alberghi, negozi di souvenir con gli immancabili orologi a cucù e ristoranti in cui si possono provare le specialità locali come il prosciutto affumicato e la torta di ciliegie, il dolce simbolo della Foresta Nera.

    Un’altra località imperdibile e molto importante per la Foresta Nera è Gutach: si tratta di un vero e proprio museo all’aperto che permette di osservare e toccare con mano la storia, la cultura e le tradizioni di questa splendida regione della Germania. Il vero nome del museo è Freilichtmuseum Vogtsbauernhof, che deriva dalla cascina Vogtsbauernhof, la quale è l’unica a trovarsi ancora nel luogo in cui fu eretta nel 1612 e rappresenta lo stile di costruzione delle case della valle Gutach. Nel museo si possono ammirare mulini, segherie, fienili, cascine e fattorie arredate internamente che mostrano la vita e il lavoro dei contadini della Foresta Nera, oltre a moltissimi animali (che faranno felici i più piccoli) tra cui mucche, oche, pecore, maiali, galline e conigli.