Istanbul, aeroporto nella neve: 500 italiani bloccati

Ecco quali diritti hanno i passeggeri coinvolti

da , il

    Istanbul, aeroporto nella neve: 500 italiani bloccati

    A causa dell’intensa ondata di neve che ha letteralmente sommerso l’aeroporto Ataturk di Istanbul, circa 500 gli italiani sono rimasti bloccati da venerdì scorso. Secondo la testimonianza di una turista italia, sarebbero stati ‘abbandonati in una situazione delirante’. La congestione dei voli in Turchia ha generato notevoli disagi anche in Kenya: molti nostri connazionali infatti sono fermi da giorni, a Malindi e a Watamu, in attesa di poter rientrare in Italia, tramite Istanbul.

    Oggi, fortunatamente, come confermano i tabelloni dello scalo, la Turkish Airlines è tornata in funzione: sono stati attivati diversi voli, tra cui anche alcuni di quelli diretti in Italia, liberando pertanto parte dei viaggiatori dal temporaneo stato di ‘prigionia’. Nel dettaglio, stamattina, da Istanbul sono partiti due voli diretti a Napoli e Venezia, mentre nel corso del pomeriggio ci sarà anche il decollo di quelli per Roma e Milano.

    I viaggiatori che sono rimasti bloccati per alcuni giorni a Istanbul, per via della forte nevicata, hanno ricevuto assistenza dall’ambasciata ad Ankara insieme al consolato generale di Istanbul e a quello di Smirne, in stretta collaborazione con la Farnesina. Tuttavia è innegabile che queste 500 persone coinvolte nel blocco dell’aeroporto di Ataturk abbiano subito notevoli disagi. Cosa spetta dunque loro, in termini di risarcimenti?

    Quando si decide di prendere un volo, che sia per una vacanza oppure per lavoro, esiste sempre il rischio di incappare in una di queste problematiche: cancellazione, partenza ritardata, imbarco negato o bagaglio smarrito. Nel caso in questione, a Istanbul sono stati cancellati diverse centinaia di voli, a causa di quella che il sindaco, Kadir Topbas, ha definito come ‘la più grande nevicata degli ultimi sette anni’.

    I passeggeri rimasti bloccati hanno diritto al rimborso del biglietto, considerato che si tratta di cancellazioni di voli, dovute ad avverse condizioni meteorologiche. Al momento la compagnia non ha ancora diramato un comunicato informativo a riguardo dell’evento straordinario, pertanto riteniamo che, in base alle ordinarie politiche di rimborso, si renderà disponibile a rifondere i costi dei biglietti dei passeggeri coinvolti senza penali.

    Per maggiori informazioni vi invitiamo comunque a contattare direttamente il numero della compagnia aerea Turkish Airlines Italia, al seguente numero: 800 599 111.