I dieci liquori più strani al mondo

da , il

    Sono molti gli ingredienti bizzarri utilizzati nella preparazione dei liquori. Identica la base alcolica, in un tripudio di fantasia che si scatena dal serpente alle larve: ecco i dieci liquori più strani al mondo.

    Dal vino preparato con bile di serpente al nostrano Cynar, che con le sue tredici erbe dagli Sessanta inneggia contro lo stress della vita moderna, ecco alcuni tra i liquori più curiosi al mondo.

    In Vietnam viene servito in tutti i ristoranti: sembra che questo celebre vino preparato con la bile del cobra risulti molto delicato e rinvigorente. Vi ispira?

    Dalla creativa Inghilterra invece la rieditazione di un grande classico in versione frizzante: O2 è la vodka frizzante che unisce la materia alcolica delle migliori distellerie inglesi con mille bollicine per un prodotto celebre in tutto il mondo ma con un brivido di effervescenza in più.

    Se in Perù è una testimonianza storica la Chicha, conosciuta già durante le cerimonie sacre degli Inca, in Cina non mancano prodotti al limite della perplessità, come un vino alla lucertola: dentro la bottiglia vi aspetta un geco intero.

    Senza bisogno di presentazioni il celebre liquore proveniente da Oaxaca, il mezcal, che da sempre popola i banconi dei bar dell’America Latina. Avrete il coraggio di mangiare il verme?

    Oggi esistono prodotti che seguono rotte commerciali del tutto particolari. Potreste non conoscerlo, ma un liquore come Yogurito, cremoso e a base di latte, viene prodotto in Olanda e imbottigliato in Francia, ma il mercato di questo liquore è strettamente dedicato al Giappone.

    E dalle Hawaii Pipeline, la birra che il noto sapore alcolico della bionda al brivido strong della caffeina, correte a scoprire i dieci liquori più strani al mondo. Ma non cedete troppo alla tentazione dell’ebrezza!