Golf e spa: i green più belli al mondo

da , il

    Golf e spa: i green più belli al mondo

    Amate il golf tanto da portarvi la mazza in vacanza? Ora potreste unire il benessere al vostro sport preferito e scoprire alcuni tra i green più belli.

    L’Istria abitata dalle distese di ulivi e le masserie fortificate dell’Italia del sud in Puglia, i paesaggi verdi di Lugano o le distese assolate della Toscana, ecco qualche destinazione hot se desiderate fondere la passione per il benessere delle spa con una vacanza dedicata allo sport.

    L’Istria vi aspetta con un week end da dedicare a massaggi e golf in un green da 18 buche che costeggia il mare. Driving range e practice per il gioco corto, oltre a una spa che vi accoglierà nelle strutture del Kempinski Resort Golf Adriatic tra massaggi, piscine e hammam.

    E se in Italia il golf è da sempre considerato uno sport per una fascia decisamente benestante di popolazione, oggi la nostra penisola sembra iniziare a prospettare agevolazioni, quali l’apertura di nuovi campi da golf in aree naturali protette.

    La scorsa estate l’Argentario Golf Club ha inaugurato una nuova spa che, tra Grosseto e Capalbio, nel cuore più selvaggio e verde della Maremma, accompagna le fatiche sportive di chi si trova a percorrere uno splendido 18 buche Par 71. Questo green presenta un tracciato vario scenari preziosi che si affacciano sulle isole di Giannutri e del Giglio in un intrico di sughere e ulivi centenari.

    Qui i centri benessere vi proporanno il Riposo del Golfista, un trattamento studiato appositamente per rilassarvi dalle fatiche del gof. Pronti al relax estremo dopo una giornata di concentrazione?

    La Toscana vi attende anche lungo la via Chiantigiana, dove un bicchiere di ottimo Chianti da gustare al tramonto coronerà le vostre vincite presso il Golf Club Ugolino di Grassona. Pensate che questo storico campo storico è stato costruito nel 1933 da due architetti inglesi, Blandford e Gannon, un autentico pezzo di Inghilterra cresciuto nell’aroma toscano.

    A Savelletri di Fasano, presso la Masseria San Domenico, la Puglia ospita un 18 buche Par 72, senza contare trattamenti di talassoterapia, massaggi all’olio d’oliva o impacchi d’alghe, invece il Golf Club Lugano, con un 18 buche Par 70 fondato nel 1923, presenta un green disegnato dall’architetto Donald Harradine, tra betulle, querce e rododendri.

    La caliente Spagna accompagna tutti gli appassionati del green in un percorso assolutamente prezioso nella Costa Blanca, ad Alicante, soltanto un’ora rispetto alla fervida movida di Valencia. Qui l’Hotel Denia Marriott La Sella Golf Resort & Spa vi offrirà 27 buche e una macchia mediterranea dipinta da ulivi e aranci grazie all’estro del celebre giocatore José Maria Olazàbal.

    Proprio in Spagna si trova il campo da golf più lungo d’Europa: situato nelle vicinanze di Casares tra Marbella e Sotogrande, Finca Cortesin Hotel Golf & Spa è stato progettato dal designer Cabell Robinson e presenta un 18 buche Par 72 con 6.800 metri d’ampiezza.

    Oltre a piscine, sole e massaggi, qui potreste speriementare simulatori ottimi per migliorare la vostra tecnica di gioco.

    Green speciali per un golf che vive di paesaggi preziosi e concentrazione, senza contare il benessere in formato spa per tornare ricaricati da un fine settimana all’insegna del relax.

    Anche i partner che non vi accompagneranno sul campo saranno certamente felici di attendervi tra deliziose piscine e gli aromi vellutati dell’hammam.