Dove andare a Pasqua in Europa: mete uniche e originali

Dove andare a Pasqua in Europa: mete uniche e originali
da in Consigli di viaggio, Germania, Portogallo, Ungheria, Vacanze Pasqua, Viaggi in Europa, Weekend, Scozia
Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 11:26

    Triberg Foresta Nera

    Siete i soliti ritardatari e ancora non avete prenotato nulla e non sapete dove andare a Pasqua in Europa? Se l’Italia l’avete esclusa a priori (se cambiate idea, cliccando qui trovate qualche idea interessante), scoprite quattro posti originali, fuori dal comune, in cui passare qualche giorno di vacanza, che non vi lasceranno indifferenti. Dal Lago Balaton in Ungheria, ai meravigliosi castelli nei dintorni di Fussen, passando per la pittoresca Porto, in Portogallo, eccovi le nostre proposte alternative…buon viaggio!

    Neuschwanstein

    Se siete amanti dei castelli e della natura, prenotate un albergo a Fussen e oltre a visitare questo piccolo e prezioso paese, potrete visitare il Castello di Neuschwanstein, il celebre maniero dal quale Walt Disney ha tratto ispirazione per l’ambientazione delle sue favole più famose e anche per la creazione del suo logo. Ogni anno attira un milione di visitatori. Nelle vicinanze, vale la pena scoprire anche il Castelllo di Hohanscwangau: dalle sue immense finestre potrete godere di un panorama mozzafiato sulle Alpi, mentre al suo interno potrete ammirare arredati opulenti e affreschi ritraenti i personaggi delle opere di Richard Wagner. Se poi avete voglia di dedicare una giornata della vostra vacanza pasquale alla natura, potete dirigervi verso le famose Cascate della Foresta Nera. Si trovano nei pressi di Triberg e distano circa tre ore di auto da Fussen.

    LAgo Balaton

    Il Lago Balaton, detto anche Lago Magiaro, si trova in Ungheria. Con una lunghezza di 79 km e una larghezza massima di 13 km, è il più grande lago dell’Europa centrale. Nel suo centro viene attraversato dalla Penisola di Tihany, una delle principali mete turistiche della zona. Il lago è totalmente balneabile, per questo, lungo le sue sponde vi sono diversi centri turistici. Noi vi consigliamo di visitare Siófok, la capitale della costa meridionale, che vanta un vero e proprio centro storico, spiagge, ristoranti, bar, discoteche (con servizio di navetta gratuito), negozi e teatri. Ciò che però non potete lasciarvi assolutamente sfuggire è il Lago termale di Hévíz, il maggior lago naturale termale al mondo. In realtà, è un enorme geyser, il cui cratere è una sorgente di acqua termale con temperatura naturale a 38 °C. Le sue acque sono consigliate per chi soffre di malattie che colpiscono le articolazioni. Con una vacanza da queste parti, potrete unire il diletto alla cura della vostra salute.

    Edimburgo

    La prima cosa che vedrete a Edimburgo è il suo maestoso Castello, abbarbicato su di un antico cono vulcanico. Nel suo tessuto territoriale avrete modo di scoprire palazzi medievali ed edifici gotici, tutti immersi in una singolare atmosfera malinconica, di cui spesso è complice indiscreto il tempo uggioso, tipico della Scozia in generale. Nonostante la sua apparente aria triste, è una città intrigante, ricca di fascino, che non vi lascerà indifferenti. Iniziate il vostro tour di Edimburgo dal Castello: attraversate il ponte levatoio e di lì addentratevi tra le sue immense stanze. Passate poi all’incantevole Palazzo di Holyroodhouse, residenza ufficiale in Scozia della regina Elisabetta. Poi, se siete appassionati di alcolici di ottima fattura, andate dritti allo Scotch Whisky Heritage Centre, dove potrete riscoprire i 300 anni di storia della produzione di questo liquore apprezzato in tutto il mondo. Infine, visitate la High Kirk of Edinburgh, la storica Cattedrale della città, in stile gotico.

    Porto

    Siete mai stati in Portogallo? Oltre alla sua sorprendente capitale, Lisbona, sono tanti i luoghi che vale la pena visitare. Noi, per la Pasqua 2016, vi consigliamo un soggiorno al nord, a Porto. Arroccata sul fianco della collina che domina il fiume Douro, si distingue in città alta e città bassa. E’ intessuta di vicoli e vie molto strette e decisamente in salita, per questo vi consigliamo di servirvi di tram e ascensori per spostarvi con maggior agilità. Anche se Porto è una città da visitare, scoprendola in maniera del tutto casuale, della serie ‘Va’ dove ti portano i tuoi piedi’, esistono dei luoghi da non tralasciare. Nella città alta, visitate la Sé, la cattedrale in stile misto tra romanico, gotico e barocco; la Chiesa di Santa Clara; Estação de São Bento, ovvero la sala dei passi perduti, rivestita interamente da meravigliosi azulejos; infine non perdete assolutamente la Libreria Lello e Irmão, una delle più belle del mondo: la sua scalinata dinamica, colorata di rosso intenso, dà l’idea di una cascata di sangue Nella città bassa invece, addentratevi nel reticolato di vie della Ribeira; visitate la Chiesa di São Francisco, del 1425; infine gustatevi una breve passeggiata sul ponte metallico Dom Luis.

    1042

    PIÙ POPOLARI