Dove andare a novembre in Italia: da nord a sud del Bel Paese

Dove andare a novembre in Italia: da nord a sud del Bel Paese
da in Consigli di viaggio, Umbria, Vacanze al mare, Viaggi in Europa, Dolomiti, sport, vacanze culturali
Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 11:27

    ARRONE

    FOTO DI BITTIDJZ L’estate è terminata ormai da un pezzo, ma la voglia di vacanze non si quieta mai. Fortunatamente nel Bel Paese non mancano luoghi da visitare anche durante il periodo autunnale. La vostra smania di viaggiare vi tormenta ma non sapete proprio dove andare a novembre in Italia? Niente paura! Ci pensiamo noi a darvi qualche valido consiglio: scoprite da nord a sud, alcuni dei posti più interessanti da visitare nel corso di una piccola vacanza ristoratrice, in attesa del Natale.

    Vacanze al nord
    LAGO DI BRAIES

    FOTO DI TRINCHETTO Se il vostro obiettivo è il nord Italia, novembre apre la stagione ideale per visitare le Dolomiti con le sue spettacolari passeggiate, i percorsi di trekking e i laghi dalle acque verde smeraldo (da non perdere il lago di Braies). C’è spazio per tutti, dai professionisti della montagna, alle famiglie semplicemente alla ricerca di un po’ di aria buona da respirare e di paesaggi incantevoli immersi nella natura. In generale, l’Alto Adige è caratterizzato da un fitto reticolato di sentieri e stradine candide. Percorsi più o meno impegnativi che vi condurranno alla scoperta di luoghi nascosti di rara bellezza: rifugi, chiesette e piccoli borghi.

    Vacanze al Centro
    MONTEFALCO

    FOTO DI SERGIO E GABRIELLA TRENTANNI Se siete orientati verso il centro Italia, anche se di primo impatto verrebbe da consigliare una visita alla Capitale, noi vogliamo proporvi qualcosa di diverso. Nel cuore del nostro Bel Paese si trova una regione ricca di borghi antichi, dotati di un fascino senza tempo: stiamo parlando dell’Umbria. E’ una terra eclettica, in cui colline verdeggianti si alternano a vallate immense, e i fiumi lasciano il posto a laghi meravigliosi. Disseminati su tutto il territorio si trovano molti borghi medievali, che vale la pena scoprire. Tra gli imperdibili vi segnaliamo: Montefalco, famoso per la produzione di olio e del vino Sagrantino, è un piccolo paese coloratissimo, grazie ai numerosi vasi di fiori, che rivestono le vie e i balconi. Poi c’è Foligno, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. In provincia di Perugia, visitate Bettona, di origini etrusche, che ancora oggi vanta cinta murarie medievali, completamente integre. In provincia di Terni, nascosto nel Parco Fluviale del Nera, un gioiello dal punto di vista naturalistico, si trova Arrone, un piccolo borgo in cui a catturare l’attenzione è la chiesa gotica di San Giovanni. Poi ci sono Deruta, Monte Castello di Vibio, Castiglione del Lago, Corciano, e molti altri ancora. Avrete l’imbarazzo della scelta, l’unico limite sarà il tempo che avrete a disposizione.

    Vacanze al Sud
    Guardia Perticara

    Il vostro cuore, offuscato dalla nebbia autunnale, sogna di raggiungere le miti temperature del sud? Ebbene, le mete possibili sono anche in questo caso moltissime, tuttavia noi vogliamo proporvi qualche scelta alternativa. Da queste parti, esistono numerosi borghi di rara bellezza, poco conosciuti, che varrebbe la pena visitare. Ad esempio, in provincia di Potenza, nel cuore della Basilicata, si trova Guardia Perticara, un piccolo comune abitato da poco più di 500 persone. Nel 2011, ha conquistato la Bandiera Arancione, un riconoscimento di qualità turistico-ambientale, che viene assegnato dal Touring Club Italiano ai piccoli comuni dell’entroterra italiano. Il passato di Guardia non è stato semplice, nel 1980 infatti, è stato quasi interamente distrutto da un terribile terremoto. Ma poi non è stato abbandonato a se stesso, anzi è stato totalmente ricostruito in pietra e adornato con meravigliosi vasi di fiori. Alcuni lo definiscono per questo un ‘falso’, ma nella pratica la sua innegabile bellezza, se pur di recente costruzione, gli ha portato notevole fortuna. Un’altra perla del sud da non perdere è Laurito, un piccolo paesino della provincia di Salerno. Qui, il tempo sembra essersi fermato, è come guardare dal vivo una foto in bianco e nero degli anni ’50: le signore portano la spesa a casa, due anziani giocano a carte seduti all’unico bar del paese, mentre uno scenario in pietra fa da cornice a un mondo che, fuori da lì, non esiste più. Infine, già che ci siete, se vi rimane del tempo, fate un salto a Matera e abbandonatevi alla scoperta dei suoi Sassi.

    932

    PIÙ POPOLARI