Dove andare a Natale 2012 e Capodanno 2013?

Dove andare a Natale 2012 e Capodanno 2013?
    Le luci di Natale a Sydney

    Avete già pensato a dove andare a Natale 2012 e Capodanno 2013? Molti connazionali sì: almeno è quanto emerge da un’indagine realizzata da Skyscanner, che ha preso in esame i dati relativi alla ricerca di voli nel periodo compreso tra il 20 dicembre e il 6 gennaio 2013. Cioè le due settimane calde dell’inverno, l’alta stagione delle festività.
    I risultati sembrano dare uno schiaffo alla crisi (o forse sono tutti viaggi low cost?): evidentemente di stare a casa tra Natale e Capodanno nessuno ha molta voglia, tanto che secondo i risultati del sondaggio solo il 43 per cento degli Italiani non partirà. Tutti gli altri faranno il ckeck in in aeroporto e voleranno verso altri lidi.

    Già, ma quali altri lidi? Dove vanno i nostri compatrioti per festeggiare Natale, Santo Stefano, Capodanno, Epifania e via dicendo? A quanto pare, il rischio di non trovare un panettone il 25 dicembre sembra non scoraggiare nessuno. E l’idea di celebrare Babbo Natale con un buon cheeseburger a quanto pare piace.

    Eh già, perchè è proprio la Grande Mela la meta più gettonata: evidentemente trascorrere il Natale a New York rimane un sogno, un viaggio mitico già immaginato in mille film. Saranno le luci, le decorazioni, i locali e il fatto che l’America gioca ancora un ruolo potente nell’immaginario collettivo, ma i biglietti aerei prenotati per New York superano di gran lunga quelli per tutte le altre destinazioni. Non è l’unica meta americana che troviamo in classifica: al settimo posto, infatti, si piazza Miami, in Florida, per chi il Natale vuole farlo rigorosamente on the beach.

    A seguire rimangono comunque i grandi classici: Natale a Londra è in seconda posizione, grazie a una serie di iniziative che la capitale britannica mette in campo appositamente per Natale (come il Winter Wonderlan in Hyde Park). Piacciono molto anche le altre capitali europee: Parigi è in quarta posizione, mentre in quinta troviamo Amsterdam, subito seguita dalle attrattive di Berlino per Natale e Capodanno. La classifica europea si chiude quindi con Madrid, Praga e Barcellona.

    C’è anche chi ha deciso di virare verso est e ha prenotato un biglietto in direzione Asia: in terza posizione, infatti, arriva il gruppo di quelli che il Natale lo vogliono passare al caldo a tutti i costi, ovvero gli Italiani che hanno prenotato un volo per Bangkok, in Thailandia, dove il 25 dicembre è una giornata da trascorrere su una spiaggia di una delle tante isole. E inoltre, c’è chi non rinuncia al Natale d’estate e sceglie una meta lontana ma sempre affascinante come Sydney.

    Ma a livello italiano cosa succede? Perchè non tutti i connazionali in partenza hanno intenzione di varcare i patrii confini.
    In pole position – l’avreste mai detto? – c’è la capitale lombarda: ebbene sì, l’idea di fare Capodanno a Milano (ma anche Natale, l’Epifania e tutte le altre feste) evidentemente incontra i gusti dei viaggiatori italiani.
    Al secondo posto (riprendete pure fiato) c’è l’intramontabile Roma, la Capitale, la città eterna che attira giustamente turisti 365 giorni all’anno. Se pensate che in terza posizione possa esserci Firenze, allora vi sbagliate (ricordiamo che uesta è una classifica basata sulle prenotazioni aeree, quindi alcune città non rientrano anche perchè probabilmente raggiungibili in macchina o in treno): troviamo invece Catania, subito seguita da un’altra città siciliana, Palermo. Poi è tutto un trionfo del meridione: Bari e Napoli si beccano rispettivamente la quinta e la sesta posizione, mentre Venezia arriva in settima. La classifica si chiude con Lamezia Terme, Brindisi e Bologna.

    675

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CapodannoConsigli di viaggioVacanze di Natale
    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI