Cosa portare in montagna: consigli per l’estate, l’inverno e la neve

da , il

    Cosa portare in montagna: consigli per l’estate, l’inverno e la neve

    Non è come andare al mare, dove basta munirsi un costume, un asciugamano, un paio di infradito e una crema solare, per essere pronti, per andare in montagna è importante sapere cosa portare con sé. Sia in estate, che in inverno, sia che scegliate di sciare o soltanto di camminare sulla neve, per non trasformare la vostra vacanza da sogno in un incubo, dovete assolutamente conoscere quali sono i capi indispensabili da indossare, quali le cose che non devono mancare nello zaino e molto altro ancora. Se state per partire alla volta delle grandi vette italiane, continuate a leggere…

    Cosa portare in montagna d’estate

    Cosa mettere in valigia (o nello zaino) per una vacanza in montagna d’estate? La parola d’ordine è comodità: lasciate a casa qualsiasi genere di vestito o calzatura che vi rende la vita difficile già in città, figuriamoci quanto potrebbe diventare insopportabile ad alta quota!

    La cosa in assoluto più importante, capace di fare la differenza, tra una vacanza da sogno e un incubo, sono gli scarponcini adatti alle camminate in montagna. Dimenticatevi le scarpe da ginnastica, anche le più comode vi renderanno la vita impossibile. E’ importante acquistare un paio di calzature tecniche, capaci di darvi aderenza al terreno, sostegno alle caviglie, impermeabilità (meglio se in Goretex) e traspirazione, oltre alla comodità nella camminata. Se dalle vostre parti non avete trovato una calzatura che soddisfi questi requisiti, niente paura, sicuramente nel vostro luogo di villeggiatura troverete un negozio che vende prodotti specifici.

    Rimanendo in tema di abbigliamento, è consigliabile munirsi di capi tecnici, capaci di adattarsi a tutte quelle condizioni meteorologiche, che possono verificarsi in montagna. Quindi, senza esagerazioni, l’equipaggiamento minimo prevede: maglie in tessuto traspirante, elasticizzate, pantaloni (lunghi o corti a seconda delle preferenze) sempre in tessuto tecnico; un capospalla waterproof, traspirante e antivento; un k-way di scorta e un ombrello. Questo è ciò che vi serve per le vostre escursioni giornaliere, per quando invece dovete passeggiare per le vie del paese o anche solo andare a cena, potete sfoggiare i vostri soliti vestiti, purché siano sempre tendenzialmente comodi. Indossare un paio di tacchi 12 in un paesino di montagna, non è consigliato nemmeno per andare al ristorante.

    Assolutamente indispensabile è anche lo zaino da mettere sulle spalle: al suo interno non dovrà mai mancare la borraccia con l’acqua sempre pronta, qualche snack, cioccolata e frutta secca per reintegrare le energie, una torcia, una mappa della zona, l’ombrello e una macchina fotografica, se siete degli appassionati. Non dimenticate una maglia di ricambio, una crema solare e i cerotti per le vesciche ai piedi. Indispensabile anche un sacchetto da utilizzare per riportare in Paese tutti i vostri rifiuti: è infatti assolutamente importante preservare tutte le meraviglie della natura che andrete a scoprire.

    Un altro accessorio valido per le camminate in montagna sono i ‘Nordik Walking’,ovvero i bastoni per agevolare il passo: se non li avete mai usati, una volta utilizzati, difficilmente li abbandonerete!

    Cosa portare in montagna d’inverno

    Avete invece deciso di andare in vacanza in montagna in inverno? Se avete intenzione di fare la tradizionale settimana bianca ma con una variante, ovvero senza sci, vi basterà osservare i consigli che vi abbiamo appena dato per una vacanza estiva in montagna, apportando giusto qualche doverosa modifica. Ad esempio, per quanto riguarda l’abbigliamento, dovrete aggiungere alcuni capi mirati, capaci di garantire un’ottima copertura da freddo, vento e neve. Una volta, durante un’intervista, un esperto del settore disse: ‘Non esiste un freddo insopportabile, esiste soltanto dell’abbigliamento inadeguato’. Niente di più vero!

    In inverno diventano dunque indispensabili maglie intime in lana merinos, calde e traspiranti, micro-pile, capispalla in goretex o kevlar per proteggere dal vento e contemporaneamente consentire la traspirazione; pantaloni tecnici, calze in lana da montagna termiche e traspiranti, guanti termici e waterproof, cappelli in lana o con il pelo. Al posto della sciarpa, preferite i collari di lana, che si infilano dalla testa e non devono essere aggiustati di continuo. Per quanto riguarda le scarpe, valgono le regole dell’estivo: è bene optare per calzature tecniche da montagna, che garantiscano il giusto attrito, stabilità nella camminata, calore e impermeabilità abbinata alla traspirazione.

    Per quanto riguarda lo zaino, anche per l’inverno, valgono i consigli dell’estate, se possibile aggiungete qualche alimento un po’ più calorico e magari un piccolo termos di caffè caldo.

    Cosa portare in montagna per sciare

    Se invece avete intenzione di farvi la classica settimana bianca, ovvero sette giorni ad alta quota con gli sci ai piedi, il vostro bagaglio dovrà subire alcune sostanziali modifiche. Innanzitutto va detto che se si intende sciare, l’attrezzatura necessaria può essere anche affittata. Pertanto se non è il vostro sport preferito e non avete in mente di praticarlo spesso, forse vale la pena noleggiare tutto il necessario. In tutte le località montane esistono infatti posti in cui affittare le attrezzature. Il costo del noleggio varia in base alla località, il periodo dell’anno e la durata dell’affitto.

    Il periodo di alta stagione normalmente corrisponde alle festività natalizie (da verso il 20 dicembre fino all’Epifania) e al mese di febbraio; mentre i periodi meno onerosi sono le settimane immediatamente dopo il 6 gennaio, fino alla fine del mese.

    L’abbigliamento, in questo caso, è molto simile a quello consigliato per le vacanze in montagna in inverno senza sci. Prediligete quindi tessuti che proteggono dal freddo; comodi e concilianti il movimento; traspiranti e termoregolanti.

    Cosa portare in montagna sulla neve

    In montagna, in inverno, si può scegliere di non indossare mai gli scii, optando per lo slittino, tanto amato dai bambini, oppure per lo snowboard, o ancora si può scegliere semplicemente di fare lunghe passeggiate nella neve, utilizzando dove è più alta, le ciaspole. Tutto dipende dai vostri gusti e anche dalla vostra prestanza fisica. Oltreché per gli sci, anche per praticare tutti questi sport è possibile affittare l’attrezzatura necessaria, direttamente in loco.

    Cosa portare in montagna coi bambini

    Infine se avete il desiderio di fare una vacanza in montagna ma non siete convinti che sia l’ideale per i bambini, vi state sbagliando di grosso! La montagna, così come il mare è un ambiente fantastico e decisamente a misura di bambino, sia in estate che in inverno. D’estate è possibile organizzare lunghe passeggiate nel verde, nei boschi, alla scoperta di piante, animali, laghi e tutto quanto di meraviglioso Madre Natura ha nascosto tra i monti. In inverno può essere un’ottima soluzione per trascorrere le vacanze di Natale, del resto quale luogo offre un’atmosfera più natalizia della montagna! Inoltre, se avete intenzione di sciare, esistono molti posti attrezzati con maestri di sci per i più piccoli. Se non avrete timori voi, loro, di certo, si divertiranno moltissimo! E per quanto riguarda le attrezzature, vale certamente la pena affittarle, considerato anche che i bambini crescono molto in fretta! Per l’abbigliamento valgono le stesse regole degli adulti.