Come muoversi a Parigi spendendo poco e con la metro: i consigli e dritte sulle tariffe

Come muoversi a Parigi spendendo poco e con la metro: i consigli e dritte sulle tariffe
da in Consigli di viaggio, Francia, Parigi
Ultimo aggiornamento:

    Come muoversi a Parigi spendendo poco e con la metro? Ecco alcuni consigli e dritte sui mezzi di trasporto e sugli abbonamenti che è possibile fare quando si viene qui in vacanza, in modo da spostarsi comodamente e anche risparmiare. Parigi, come tutte le grandi città, è ben servita da molte linee di diversi mezzi di trasporto pubblici: essi sono la metro, i treni RER, gli autobus diurni e notturni (Noctilien) e i tram; a questi bisogna aggiungere il BatoBus, un battello che permette di vedere la città dalla Senna e la funicolare di Montmartre e il Montmartre Bus, che permette di visitare il quartiere e parte da Place Pigalle. Seguiteci per scoprire tariffe e orari che vi permetteranno di organizzare i vostri spostamenti a Parigi.

    Metropolitana e treni RER

    La regione di Parigi è divisa in 6 zone concentriche: l’area metropolitana va dalla 1 alla 5, ma ai turisti interessano principalmente le zone 1-3, poichè qui si trovano i monumenti principali (il centro della città è la zona 1). La metropolitana è un labirinto con le sue 16 linee, ma dopo un iniziale momento di panico vi renderete conto che non è così difficile orientarsi; infatti ogni linea è contraddistinta da un numero ( da 1 a 14, a cui si aggiungono 3 bis e 7 bis) e da un colore, che aiutano a muoversi con più facilità. Trovare la stazioni della metro è la cosa più semplice, poichè tutte sono contraddistinte dalle scritte METRO, Metropolitain o da una M gialla; i treni circolano 7 giorni su 7 dalle 5:20 del mattino all’1:20 di notte e il sabato sera circolano un’ora in più. I treni RER sono invece quelli che collegano le periferie di Parigi al centro città e possono essere utilizzati in combinazione con la metro: le 5 linee (A, B, C, D, E) in centro percorrono i passaggi sotterranei come la metropolitana, ma hanno meno fermate.

    Autobus

    Parigi è servita da un’efficiente rete di autobus, per i quali si possono utilizzare gli stessi biglietti della metro; al contrario degli ingressi della metropolitana però, le pensiline degli autobus sono un po’ più difficili da trovare, quindi se volete spostarvi in città godendovi il paesaggio o avete fatto particolarmente tardi dovete fare più attenzione. Gli autobus circolano dal lunedì mattina al sabato sera, dalle 5:30 alle 20:30, ma molti effettuano corse anche la domenica e nei giorni festivi; per chi deve muoversi di notte ci sono i Noctilien, che effettuano corse fino alle 5:00 del mattino. Per i turisti ci sono diversi autobus che fermano vicino ai monumenti principali della città: degli esempi sono il Balabus, l’Open Tour e il già citato Montmartre Bus.

    Tram e BatoBus

    Il tram è un mezzo di trasporto meno usato rispetto alla metro e agli autobus: la rete servita dai tram non è molto estesa e si limita alle 4 linee T1, T2, T3 e T4, che circolano tutti i giorni dalle 4:50 alle 23:40; potete prendere un tram se è molto tardi (o molto presto), ma dovete assicurarvi che fermi vicino al luogo in cui vi dovete recare.

    Il BatoBus, come già anticipato, è un servizio di battelli che percorrono la Senna e offre l’opportunità di vedere Parigi da una diversa prospettiva: ogni 25 minuti circa si può prendere un battello da uno degli 8 scali di Tour Eiffel, Musèes d’Orsay, Saint-Germain-des-Prés, Notre Dame, Jardin des Plantes,Hotel de Ville, Louvre e Champs-Elyséses; con un biglietto di un giorno del costo di 12 € o di 2 giorni (16 €) si può salire e scendere alla fermata che si referisce.

    A piedi e in bicicletta

    Parigi è dotata di circa 200 chilometri di piste ciclabili e alcune zone della città, specialmente quelle centrali o lungo la Senna, la domenica sono riservate ai pedoni, ai ciclisti e agli amanti dello skateboard e dei pattini; percorrere le lunghe distanze di Parigi a piedi non è consigliabile, ma una tranquilla passeggiata lungo il fiume è quello che ci vuole per apprezzare a pieno l’aria parigina. Se non avete grandi distanze da percorrere e la bella stagione vi fa venire voglia di stare all’aria aperta piuttosto che rinchiudervi nella metro, una valida soluzione può essere la bici: dal 2007 è attivo il servizio Velib, grazia al quale il comune mette a disposizione più di 20.000 biciclette in circa 1450 stazioni, che consente di noleggiare le bici con abbonamenti giornalieri, settimanali o annuali; il noleggio è molto flessibile e c’è la possibilità di prendere la bici in una stazione e lasciarla in un’altra, visto anche che esse distano l’una dall’altra solo due o trecento metri.

    Tariffe

    Un biglietto singolo t+, valido per metro, RER, tram, funicolare di Montmartre e autobus, ha il prezzo di 1,70 €, ma per risparmiare ci sono diverse possibilità: il carnet da dieci corse costa 13,70 € per la zona 1, ma la soluzione adottata dalla maggior parte dei turisti è la Paris Visite, che consente viaggi illimitati su tutti i mezzi a queste tariffe:

    -per 2 giorni (zone 1-3): €28 adulti, €15 bambini;
    -per 3 giorni (zone 1-3): €36 adulti, €19 bambini;
    -per 5 giorni (zone 1-3): €48 adulti, €25 bambini.

    Un’alternativa è la Carta Mobilis, il biglietto giornaliero, che permette di spostarsi con i mezzi per tutto il giorno fino all’ultima corsa della metro (anche oltre la mezzanotte); le tariffe sono:

    -zone 1-2: 6,80 €;
    -zone 1-3: 9,05 €;
    -zone 1-4: 11,20 €;
    -zone 1-5: 16,10 €.

    Per chi rimane a Parigi più tempo, un’ulteriore alternativa è rappresentata dal Pass Navigo Découverte, che permette di spostarsi in città per una settimana (dal lunedì alla domenica) o per un mese; al costo di emissione di 5 € la tariffe da aggiungere corrispondono a:

    -zone 1-2: settimanale 20,40 €-mensile 67,10 €;
    -zone 1-3: settimanale 26,40 €-mensile 86,60 €;
    -zone 1-4: settimanale 32 €-mensile 105,40 €;
    -zone 1-5: settimanale 34,40 €-mensile 113,20 €.

    Ricordiamo che i bambini al di sotto dei 4 anni non pagano il biglietto, mentre c’è una riduzione del 50% per i bambini tra i 4 e gli 11 anni. Per i giovani al di sotto dei 26 anni che si trovano a Parigi nel week end (sabato e domenica) o in un giorno festivo c’è il Ticket Jeunes Week-end: esso è valido per un giorno, dalle 5:30 alle 2:30 del giorno successivo, e costa 3,75 € per le zone 1-3. Dopo tutte queste informazioni sui mezzi di trasporto di Parigi vi è venuta ancora più voglia di partire e siete ancora più curiosi? Cominciate a lustrarvi gli occhi con i monumenti principali ed imperdibili della città, tra la Tour Eiffel, il Louvre e l’Arco di Trionfo.

    1148

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli di viaggioFranciaParigi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI