La città dei Puffi è in Spagna: Juzcar, in Andalusia, è tutta blu pitufo

da , il

    Fino a poco tempo fa Juzcar era un anonimo paesino del sud della Spagna, ora è conosciuto in tutto il mondo come la città dei Puffi. Sì, avete capito bene, il villaggio dei Puffi esiste davvero e si trova in Andalusia, a pochi chilometri da Malaga.

    Il borgo di Juzcar, infatti, era stato scelto per ospitare la prima mondiale del film “The Smurf 3D” (I Puffi in 3D) e per l’occasione era stato completamente colorato di blu. La Sony, produttrice della pellicola, aveva promesso di ridare alle case il colore originario nel giro di pochi mesi, ma i cittadini hanno deciso di lasciarla così: tutta blu pitufo (in spagnolo i Puffi si chiamano Pitufos).

    Addio alle case bianche di una volta, da oggi ci sarà posto solo per abitazioni color blu. Si vocifera addirittura che Juzcar si trasformerà in un vero e proprio villaggio a tema: è in arrivo Puffoland o Puffoworld?

    Non è importante aver visto il film dei Puffi per apprezzare la trovata della cittadina di Juzcar. Prima era tutta bianca in tipico stile andaluso, da quando è arrivata la Sony è diventata tutta blu in tipico stile puffo, anche se le case sono rimaste case e non sono state trasformate in funghi.

    Però la pubblicità ha fatto il giro del mondo e il turismo nella piccolissima città, che conta appena 221 abitanti, è salito alle stelle. Si calcola che più di 80.000 persone hanno visitato Juzcar in questi ultimi sei mesi, mentre il normale flusso turistico è di poche centinaia di persone l’anno.

    Per questo motivo i cittadini hanno rifiutato il generoso accordo con la Sony, che voleva ridipingere le case di bianco, e hanno votato per lasciarle blu, con 141 voti a favore e 33 contrari.

    L’Andalusia quindi aggiunge una nuova attrazione da vedere, oltre alla visita di Granada, Sevilla, Cordoba e Cadiz, e un nuovo colore alla propria bandiera: tra il bianco e il verde da oggi in poi splenderà anche il blu puffo.