Berlino inaugura il museo dedicato ai crimini nazisti

da , il

    Mentre l’Europa celebra il 65 esimo anniversario dalla fine della seconda guerra mondiale, la Germania inaugura un museo a Berlino consacrato ai crimini nazisti, Topografia del Terrore. Il museo si trova proprio accanto al memoriale dedicato agli ebrei europei assassinati, inaugurato 5 anni fa.

    Il museo, chiamato Topografia del terrore, è installato proprio dove la Gestapo, la polizia segreta nazista, e le SS avevano stabilito il loro quartier generale, al 8 e 9 della Prinz Albrecht Strasse.

    Gli unici resti che sono stati conservati sono le vecchie cantine della Gestapo.

    15 000 persone, nemiche reali o immaginarie del Führer, sono rimaste imprigionate nelle loro celle dal 1933, data della presa di potere di Hitler, alla fine della guerra nel 1945.

    Dopo la guerra, quello che rimase dell’edificio, fu raso al suolo lasciando al suo posto solo un terreno.

    Il direttore del nuovo museo di Berlino, rabbino e storico, spiega:

    Vogliamo che la storia sia visibile. Il museo Topografia del terrore non è un memoriale, ma un luogo dove imparare, un luogo associato ai colpevoli.

    La nuova struttura di due piani, costruita in vetro e acciaio e costata 25 milioni di euro, subentra ad una esposizione temporale che attirava mezzo milione di visitatori all’anno.

    Se vi recate a Berlino per una vacanza culturale, non dovete mancare questo museo, completamente gratuito, che con le sue immagini ed i suoi documenti, saprà darvi grandi emozioni.

    Guardate qui sotto, alcune delle immagini che potrete trovare al museo. Da brivido!