Animali della Namibia: tra zebre, giraffe e otarie

Animali della Namibia: tra zebre, giraffe e otarie
da in Africa, Natura, Animali

    Gli animali della Namibia vivono in un territorio grande due volte e mezzo l’Italia, ricoperto in gran parte dalle aride e desolate distese del deserto del Namib e del deserto del Kalahari: oltre a questo inospitale ambiente naturale, la Namibia ospita anche l’ondulato territorio del Darmaraland, tra la Skeleton Coast e l’Altipiano centrale, il Parco Nazionale di Etosha a nord del paese, e l’ulteriore ambiente desertico della costa che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Grazie a questa diversità di ambienti naturali nei quali vive una popolazione ridotta per l’estensione del paese, gli animali abitano ecosistemi diversificati e abbastanza controllati per poter vivere serenamente nella natura, nonostante anche qui molte specie siano state decimate o addirittura estinte a causa delle pesanti battute di caccia avvenuta all’inizio del secolo scorso.

    Tra gli animali ormai estinti troviamo purtroppo il leone del deserto, mentre il rinoceronte del deserto resiste ancora (anche se a rischio di estinzione) insieme al rinoceronte bianco, che quando ormai era quasi estinto fu reintrodotto nel Parco Nazionale di Etosha con buoni risultati; una piccola comunità di rinoceronti neri vive invece protetta nelle pianure del Darmaraland. Sempre nel Parco Nazionale di Etosha invece vive la maggior parte dei pochi esemplari di leoni rimasti in Namibia, insieme a ghepardi, elefanti, leopardi, giraffe, impala (tra cui quelli dal muso nero, a rischio di estinzione) e varie specie di antilopi come la eland e la gemsbok. Altra importante riserva naturale è quella di Omaruru, a nord della capitale Windhoek, che ospita varie specie di zebre tra cui quelle di Burchell, le antilopi springbok e sable, i cui maschi hanno corna dalla forma a sciabola, ed esemplari di blue wildebeest (una specie di gnu).

    Tra il deserto del Kalahari e il deserto del Namib troviamo invece la vipera cornuta, l’antilope orix, lo struzzo, il ground squirrel, una specie di scoiattolo che vive in simbiosi con la mangusta, il facocero, e lo sciacallo; la specie dello sciacallo dal manto nero vive invece sulla Skeleton Coast, come la già citata antilope orix, mentre nei pressi del monte Brandberg abitano il geco e l’irace del Capo, un piccolo animale erbivoro che somiglia ad un coniglio e che, nonostante le dimensioni, è imparentato con il gigantesco elefante.

    Dalle enormi dimensioni alle minuscole, in Namibia vivono ovviamente anche moltissimi insetti, tra cui 500 specie di meravigliose farfalle, ragni babbuino, insetti stecco e vermi dell’albero. Passando agli uccelli, i cieli del paese sudafricano sono popolati da rapaci, upupe, fenicotteri, pellicani bianchi, uccelli tessitori, cormorani, pappagalli, cicogne e oche pigmee. Tra i mammiferi marini, non dimentichiamo infine che a Cape Cross vive una comunità di circa 300.000 otarie del Capo, dette anche otarie orsine. Ma l’Africa è un continente immenso, e oltre alla Namibia ci sono moltissimi altri stati che ospitano diverse specie di animali a noi sconosciute: un viaggio tra gli animali del continente nero vi catapulterà in un mondo naturale sconfinato ed affascinante, ricco di sorprese e scoperte inaspettate.

    642

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AfricaNaturaAnimali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI