8 segreti che le hostess non vogliono farti sapere

da , il

    8 segreti che le hostess non vogliono farti sapere

    Quando si prende un aereo sono sempre tante le domande che affollano la mente. Non basta essere frequent flyer per conoscere tutte le verità che si nascondono dietro il funzionamento di un mezzo capace di portarvi dall’altra parte del pianeta in poche ore, sorvolando sugli oceani, ad altitudini vertiginose. Siete pronti a scoprire gli 8 segreti che le hostess non voglio farvi sapere?

    NON BERE IL CAFFE’ IN AEREO

    Il primo monito è quello di non bere il caffè a bordo dell’aereo: il motivo non nasconde segreti inenarrabili, non ci troverete dentro uno scarafaggio, ma con buona probabilità sarà disgustoso. Questo semplicemente perché la macchinetta del caffè non viene mai pulita, quindi l’acqua che viene utilizzata per preparare la bevanda calda, molto spesso ristagna in contenitori, che hanno davvero poco a che vedere con la pulizia degli strumenti da cucina.

    NON TUTTI I SEDILI SONO UGUALI

    I posti a sedere non sono mai tutti uguali, né al cinema, né sull’aereo. A volte capita di trovarsi con il finestrino posizionato in maniera tale da impedire una buona visione fuori, ci sono poi quelli molto stretti, ma anche quelli con un po’ più di spazio per le gambe. Avere un ‘posto buono’ sull’aereo è importante e spesso determina la qualità di un viaggio. Proprio per questo sono molti i siti online che offrono informazioni utili su quali posti scegliere. In linea generale, considerate che il posto ’6 A’ è uno dei migliori per una serie di motivi:

    - E’ vicino all’ingresso dell’aeroplano, affinché la salita e la discesa non creino un’attesa eccessiva;

    - E’ lontano dalla toilette e prossimo al finestrino, in maniera da potersi godere appieno il panorama;

    - Non è centrato, così da poter appoggiare comodamente la testa.

    Mentre la peggiore postazione in assoluto sull’aereo è la ’31 E’, perché è lontana sia dalla toilette che dall’uscita e si trova in mezzo, nella fila centrale.

    L’AEREO POTREBBE AVERE PARTI ROTTE O MANCANTI

    Siete convinti che l’aereo, sia sempre in perfette condizioni? In realtà non è proprio così: i velivoli possono viaggiare anche con alcune parti mancanti o danneggiate. Tuttavia questo non comporta alcun pericolo, anche se per i passeggeri non sembra affatto rassicurante. Naturalmente non vale per qualsiasi parte dell’aereo, a tal proposito è stata creata una Minimum Equipment List, dove sono elencate tutte quelle parti che possono mancare, pur garantendo la massima efficacia al mezzo.

    L’OSSIGENO HA UNA DURATA LIMITATA

    Ammettetelo, tutti vi siete chiesti almeno una volta nella vita, come funzionasse l’ossigeno sull’aereo e soprattutto quanto potesse durare. La verità è che quando la cabina si sta per depressurizzare, l’ossigeno è disponibile per un tempo massimo di 12 minuti, ovvero la quantità necessaria per la depressurizzazione durante la discesa dai 40 mila piedi sino all’altezza più sicura di circa 10 mila piedi. Pertanto, se avete problemi di salute, per cui necessitate dell’utilizzo dell’ossigeno per tutta la durata del viaggio, dovrete avere premura di comunicarlo alla compagnia aerea prima della partenza. E’ necessario corredare la richiesta con l’apposita documentazione medica.

    LE HOSTESS DANNO PIU’ ATTENZIONI AD ALCUNI VIAGGIATORI

    Avete avuto spesso l’impressione che le hostess avessero maggiori premure per alcuni passeggeri in particolare? No, non vi siete sbagliati: le assistenti di volo hanno una lista con le generalità di tutte le persone a bordo, pertanto sanno anche chi è un frequent flyer e chi invece non è solito viaggiare in aereo. Esistono anche situazioni particolari in cui è richiesta una particolare attenzione per alcune persone, pertanto, in linea generale, non si tratta di favoritismi immotivati Inoltre, non bisogna dimenticare che anche le hostess, oltre a essere delle lavoratrici, sono anche dei comuni esseri umani con simpatie e antipatie naturali, che certamente cercano di nascondere con professionalità, ma si sa non tutte le verità posso essere celate!

    IL BRACCIOLO CHE DA’ SUL CORRIDOIO SI PUO’ ALZARE

    Avete sempre creduto che il bracciolo che dà sul corridoio fosse immobile? Vi sbagliavate! In realtà, anche questo può essere alzato: basta schiacciare il piccolo bottone che si trova sotto il bracciolo stesso e come per magia, riuscirete a muoverlo. In realtà, però, dopo aver fatto la vostra incredibile scoperta, una hostess potrebbe comunque chiedervi di abbassarlo nuovamente

    LA CHIAVE MAGICA DELLA TOILETTE

    Un’altro interessante segreto dell’aereo si trova nascosto nella toilette: se osservate con attenzione troverete un piccolo chiavistello, custodito dietro l’insegna del bagno, che vi permetterà di aprire la porta anche se bloccata dall’interno. Questo fatto, se da un lato non è troppo rassicurante perché qualcuno, in qualsiasi momento, può aprire la porta della toilette, dall’altra è anche una forma di sicurezza, in caso doveste rimanerci incastrati dentro…

    GLI AEREI VOLANO IN MODO DIVERSO

    Infine un altro quesito piuttosto diffuso è legato al modo di volare degli aerei: vi è sembrato, volando su tratte differenti, che l’andamento del velivolo fosse differente? Sì, è proprio così, non si tratta soltanto di un’illusione, anzi esistono diverse tecnicismi che influiscono soprattutto sulla velocità di volo: ‘La Southwest ad esempio vola a pipistrello e poi richiede alla torre di controllo direzioni di rotta e scorciatoie in mezzo al traffico aereo e questo modo di volare è un po’ la loro firma. Accorciano così le ore di volo. American Airlines invece vola più lentamente per offrire al passeggero un viaggio più tranquillo e annunciano sempre le turbolenze dove altri magari andrebbero tranquilli. Sembrano piccole cose ma incide molto sul traffico aereo: ad esempio possiamo sempre contare sulla Southwest per una discesa veloce’.